Laicismo, ateismo, umanesimo

L'autore:

Nella prima parte, il saggio riflette sulla distinzione che intercorre tra un atteggiamento “laico” e uno “laicistico” e se e in quale misura quest’ultimo dipenda una visione atea o secolare del mondo. Nella seconda parte, il saggio prende in considerazione il tema dell’umanesimo, concepito come quella concezione che riconosce all’essere umano peculiari caratteristiche distintive rispetto agli altri esseri viventi in grado di conferirgli una particolare dignità, e sostiene la tesi che una visione atea o secolare del mondo, in ultimo, non è capace di conferire all’umanesimo un significato filosoficamente consistente.

Vuoi far conoscere questo articolo ai tuoi amici e followers?

Informativa sui cookies

Con questa informativa si chiariscono le modalità d’uso dei cookie o altri strumenti per l’archiviazione di dati personali (da qui in poi “cookie”) sul presente sito.