Noi tecno-umani

Noi tecno-umani

(a cura di Leopoldo Sandonà e Francesca Zaccaron)

 È finalmente disponibile il nuovo numero monografico di “Anthropologica”, qui consultabile e scaricabile gratuitamente in formato PDF e, per chi lo desiderasse, acquistabile in forma cartacea presso le Edizioni Meudon.

La pervasività della dimensione tecnologica nelle vite di tutti noi – assieme alle opportunità a essa connesse – rappresenta una novità del tempo presente che interroga la riflessione antropologica. Tale domanda è ulteriormente radicalizzata dallo scenario pandemico che a diversi livelli ha modificato – e sta modificando – sia il nostro modo di essere comunità, sia il nostro rapporto con le tecnologie. A partire dalla rivoluzione della machina sapiens, dai progetti di costruzione di un uomo nuovo nella prospettiva trans o postumanista, dalle innovazioni nell’ambito delle scienze della vita e della salute, è possibile risalire ad alcuni elementi di cornice e di risposta: la rivoluzione Big data, la risposta sociale alle tecnologie e la responsabilità correlata, i legami sempre più stretti tra unità tecnologica del mondo e paradigma economico-giuridico dominante, l’esigenza di luoghi specifici in cui discernere sempre nuovamente il senso dell’umano, l’interrogazione sul futuro che ci attende e che nell’oggi pandemico affonda le sue radici. A partire da queste dinamiche il presente numero monografico di “Anthropologica” cerca di descrivere alcuni elementi dell’era tecnologica in atto, riscoprendo elementi pedagogici e psicologici per una rinnovata educazione e la prospettiva di un lessico rinnovato dall’era tecnologica nella comunicazione, nella politica e nella spiritualità.

 

Vai al fasciolo 

 

LEOPOLDO SANDONA’ è Docente stabile ordinario e direttore presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Vicenza, collegato alla Facoltà Teologica del Triveneto. È inoltre responsabile del progetto Etica e Medicina della Fondazione Lanza e segretario scientifico del Comitato Regionale per la Bioetica (Regione del Veneto). I suoi interessi di ricerca si concentrano sul pensiero dialogico contemporaneo, sul crinale filosofico-teologico, e sulle implicazioni pratiche specie in ambito bioetico. Autore di numerose pubblicazioni, è stato relatore a convegni di carattere nazionale e internazionale.

FRANCESCA ZACCARON è Dottore di ricerca in Teorie, storia e metodi dell’educazione (Università di Roma LUMSA), è stata PhD student exchange presso il King’s College London (UK) e Post-Doctoral Fellow presso il Lonergan Institute at Boston College (USA). Ha insegnato Antropologia filosofica presso l’IRSS di Trieste. Attualmente insegna filosofia e storia presso il Liceo Francesco Da Collo (Conegliano, TV), ove si occupa di Orientamento universitario ed è responsabile dei progetti CLIL (Content and Language Integrated Learning) e Parole Ostili. È GEM Visiting Scholar e Visiting Lecturer per il Praxis Program of Advanced Seminar on Mission presso la Seton Hall University (USA). Membro del PESGB (Philosophy of Education Society of Great Britain), collabora con l’Istituto Jacques Maritain di Trieste e come Editor per le Edizioni Meudon.

 

 

 

Vuoi far conoscere questo articolo ai tuoi amici e followers?

Informativa sui cookies

Con questa informativa si chiariscono le modalità d’uso dei cookie o altri strumenti per l’archiviazione di dati personali (da qui in poi “cookie”) sul presente sito.